Fabiana Andreozzi – Ti amo come il primo giorno – Opinione

Buongiorno viaggiatori,

oggi parleremo del romanzo di Fabiana Andreozzi, “Ti amo come il primo giorno” seguito della saga Eternal Damnation. Il primo titolo è uscito circa un anno fa con il titolo “Piovuta dal cielo”, se qui le vicende erano legate a Dan, voce del gruppo, e Angela, questa volta avremo come protagonisti Christopher, tastierista della band, e Camilla che lavora come donna delle pulizie e molto altro ancora.

Passiamo ai dettagli del romanzo e poi vi svelerò cosa ne penso di questo seguito tutto musicale.

Titolo: Ti amo come il primo giorno

Autore: Fabiana Andreozzi

Serie: Eternal Damnation #2

Genere: Music Romance

Casa Editrice: Darcy Edizioni

Data uscita: 23/09/2020

Numero pagine: 420

Costo E-Book: 2,99 €

Costo cartaceo: 16,00 €

Divisore Trama

Christopher Jansson è il tastierista degli Eternal Damnation, Camilla l’uragano che l’investe all’improvviso…

Lui la ama dal primo giorno e la vuole nel suo mondo, lei la vita l’aggredisce giorno dopo giorno perché vive di attimi.

Lei scappa, lui la insegue.

Lei torna, lui cerca di trattenerla.

Lui la ama, lei fugge…

«Camilla» ripete ancora con un tono che sembra incredulo, mentre questa pioggia ci inzuppa, ed è come se mi avesse gettato un incantesimo e avessi perso le parole… e io non sono mai a corto. Le sue dita fredde mi sfiorano le guance congelate, facendomi rabbrividire. È come se avesse bisogno di toccarmi perché dubita che io sia qui veramente. Le labbra si piegano in un sorriso, mentre lui prende a scuotere la testa. «Sei davvero qui?»

Autore

Fabiana Andreozzi nasce e vive a Roma dal 1979. Laureata in psicologia ma per lavoro non fa né la scrittrice né la psicologa. Siccome nella vita reale non fa nulla di quello che le piace non le resta che volare con la fantasia quando scrive o quando legge.

Ha pubblicato con piccole CE e poi in self publishing diversi libri a quattro mani con la sua amica Vanessa Vescera: D&S Non voglio perderti (2010), Amore nel Sangue (2011), Attimi indimenticabili (2012), Vuoi sposarmi? No grazie! (2013), Il richiamo della luna (2013), il racconto Ops, che figuraccia nell’antologia Ops! Che figura! (2013), il racconto Lo scoglio incantato (2014), Colpo di fulmine da Harrods (2014), Principessa per Capriccio (2015) e Kiss me… Baby (2015), Kiss me… baby2 (2017).

Dal 2016 a oggi, hanno ripubblicato in una nuova veste grafica e ricca di contenuti i primi romanzi ormai liberi da contratto editoriale: Amore nel Sangue (2016), Vuoi sposarmi? No grazie! (2017), Il richiamo della luna (2018), D&S Non voglio perderti (2018), Come zucchero sulla luna (2019), D&S Ho bisogno di te (2019), La sposa delle tenebre (2019) e Se domani mi fidanzo (2019).

Insieme alla sua amica Sara Pratesi ha pubblicato la quadrilogia Love match e lo spin off della serie: Come ti spaccio il fidanzato (2015), Matrimonio al buio (2015), A.A.A: Cercasi marito a Las Vegas (2016), Due perfetti sconosciuti (2016). Lo spin off della serie: Sotto sotto ti amo (2016) e Profumo di mare (2019).

Con Marco Canella ha pubblicato Non voglio innamorarmi di te (2017).

Nel 2016 – 2018 organizza e partecipa con dei racconti alle antologie di beneficenza Gocce d’amore e Once Upon a Time.

Ha scritto il racconto Amore a tempo determinato pubblicato nell’antologia Parole in corsa VII edizione dopo essere stato selezionato nel concorso omonimo.

Ha scritto un racconto, Come in una bolla, per l’antologia di beneficenza L’amore ai tempi del Coronavirus (2020)

Insieme a tre amiche dal 2016 amministra il gruppo Facebook e il blog Le cercatrici di libri.

Insieme a Sara Pratesi a maggio del 2018 ha dato vita alla Darcy Edizioni.

Potete trovarla su Facebook alla sua pagina:

https://www.facebook.com/iRomanziDiFabiana/

Oppure nel gruppo che gestisce insieme a Sara Pratesi:

https://www.facebook.com/groups/75666279202/

Opinione

Il romanzo si apre in maniera repentina lasciando il lettore con il fiato sospeso.

È un inizio veloce, diretto, che ci catapulta direttamente nella storia, ma in realtà non sarà così.

Fin dal primo capitolo ci ritroviamo in un flusso narrativo ben diverso dal prologo ma anche dal primo volume, Christopher non è Dan, è un ragazzo dolce, gentile e attento. Un vichingo dal cuore d’oro che farà una corte serrata a Camilla.

Tra loro scatta subito un’attrazione che non riescono a controllare ma è Cam il vero problema di questa storia. Lei e i suoi muri dietro cui si nasconde. Camilla scappa, scappa da tutto ciò che Chris vuol dire per lei, non solo attrazione, sesso, complicità ma futuro, certezze, possibilità.

Possibilità che lei non crede assolutamente di avere. Le piacerebbe potersi lasciare andare ma ha paura di compromettere la vita di Chris, una vita piena di luci, di concerti, di ammiratrici.

Fin dalle prime righe capiamo perfettamente che Camilla ha un segreto, un segreto che non la lascia respirare, che la rende una mina vagante, una meteora sparata a mille nella vita che si nutre di emozioni. Seppur Chris sia dolce e attento non riesce a valicare i suoi muri, a capire la ragione per cui scappa da quello che prova, perché lui è certo che lei provi lo stesso sentimento che sente lui.

Leggendo questo romanzo, a tratti lento a tratti più veloce nel susseguirsi degli eventi, si pensa alle paure, quelle che lente si posano nella nostra mente, sul nostro cuore acuendo timori a tal punto da farci cadere nel panico.

Ho apprezzato molto il personaggio di Chris così dolce e premuroso, la persona giusta da mettere al fianco di una ragazza con problemi psicologici. Ma ho apprezzato anche di più Camilla, con le sue paure, con i suoi problemi, con il bisogno di non sentirsi sola, giudicata ma capita senza pesare sulle spalle di nessuno. Indipendente fino allo stremo anche sentimentalmente, incapace di pensare di compromettere il futuro di chi ama perché troppo altruista.

In questo romanzo, nascosto sotto la superficie di un music romane c’è dell’altro, c’è vita che pulsa, si dibatte, apre ferite e voragini, che ci mostra uno spaccato di vita, di realtà cruda. Questa storia ci fa vedere come possa venirci tolto qualcosa senza togliercelo davvero e tutte le ripercussioni psicologiche che comportano tali dolori.

«Dobbiamo imparare a vivere di primavere, scoppiare di vita e colori in quei giorni, prima che l’estate ci faccia bruciare al sole.»

Camilla vuole vivere di primavera, vuole scoppiare di vita perché è questo che le è stato insegnato ma a volte l’inverno è più cruento di qualsiasi altra stagione e il gelo può addormentare quella forza innata che abbiamo dentro.

Non è un romanzo per tutti, mi dispiace, se pensate di leggere solo fughe e battibecchi senza senso non sarà così, c’è un perché a tutto il dolore, c’è un perché a ogni allontanamento, c’è un perché al non volersi lasciare andare del tutto, al non affidarsi al prossimo.

Nessuno vorrebbe sentirsi un peso e riesco a riconoscere la forza e l’indipendenza dell’autrice in questo romanzo, un caterpillar sul lavoro ma anche nella vita; più si va veloci e meno si pensa! E Camilla non ha voglia di soffermarsi, il dolore è troppo forte da sopportare.

Non voglio svelarvi troppo, non tocca a me dirvi come finisce tra Chris e Camilla, se riusciranno a incontrarsi, se lui riuscirà a farla vivere senza abbandonare la paura ma insegnandole ad abbracciarla e a renderla un punto di forza, questo dovete scoprirlo da voi leggendo “Ti amo come il primo giorno”.

Un romanzo dolce, profondo, commovente e molto descrittivo ma dove si denota il grande lavoro dell’autrice nell’inserire tutti i dettagli che si incastrano perfettamente con il primo volume, seppur siano assolutamente indipendenti.

Fabiana Andreozzi ci tiene con il fiato sospeso fino alle ultime righe regalandoci anche un capitolo bonus tutto da gustare.

Unica nota di demerito a mio avviso sono le parte raccontate che a mio parere potevano essere più performanti trattate in maniera diversa, ma questo non toglie nulla alla bellezza di questo romanzo.

Un music-romance da non perdere assolutamente e adesso attendiamo il seguito per scoprire le vicende degli altri componenti della band.

Buona lettura, Viaggiatori.

XOXO
signature
Previous
Segnalazione – Centro giorni per tornare ad amarti – Antonella Maggio
Fabiana Andreozzi – Ti amo come il primo giorno – Opinione